Al Park Hotel il CPAE celebra un grande 2023 e prepara l’anno nuovo

Il Club Piacentino Automotoveicoli d’Epoca ha celebrato le attività del 2023 nel pranzo sociale andato in scena domenica 26 novembre nella cornice del Park Hotel, una delle “case” del Club che ha accolto i soci per l’ultimo appuntamento dell’anno.

Il presidente Claudio Casali ha aperto i lavori con il rendiconto di raduni ed appuntamenti che hanno contraddistinto il percorso del CPAE.
Dodici mesi piuttosto intensi culminati nella Silver Flag dello scorso giugno che ha richiamato ancora una volta profili di caratura internazionale in Val d’Arda. I soci hanno potuto conoscere più da vicino panorami inediti nell’ultimo raduno eno-gastronomico “Classiche, Youngtimer e vino novello” organizzato dalla Cantina Val Tidone.

Non solo auto e cultura motoristica ma uno sguardo sempre puntato alla beneficenza: nel corso del 2023 il Club ha raccolto l’importante somma di tredicimila Euro. Settemila sono arrivati alla Scuola di Musica e Canto “ArtiStation” di Faenza colpita dai due eventi alluvionali che hanno interessato la Romagna.

In chiave benefica da ricordare anche il pranzo in occasione della Giornata Nazionale del Veicolo d’Epoca con il ricavato destinato alla Casa di Iris. L’evento ospitato da Roveleto di Cadeo ha suggellato una fattiva collaborazione con il Club Veicoli Storici di Piacenza con il presidente CVSP, Giorgio Mazzocchi, pronto a rilanciare la sinergia dei due club nel 2024.

Dopo il saluto dell’amministrazione comunale di Piacenza l’attenzione si è rivolta ai premi per i professionisti della regolarità del Challenge CPAE. Il podio si è composto con il terzo posto di Ubaldo Bordi, l’argento di Mario Forelli e la prima piazza per Fiorenzo Malvicini.

Sguardi e fanali sono già rivolti al nuovo anno che sarà inaugurato, come di consueto, con il concorso di pittura (27 gennaio) per studenti e studentesse del Liceo Artistico “Cassinari”, concorso dal quale uscirà la locandina per la prossima Silver Flag fissata per il fine settimana del 21 giugno. Il focus si sposterà poi sul territorio e sulla (ri)scoperta dell’oro nero piacentino con il grande raduno di primavera in programma per il 27 marzo che spazierà dai pozzi di Montechino alla Supercortemaggiore.

SCOPRI IL CALENDARIO 2024