L’opera di Son Costantini manifesto della Silver Flag 2024

Due auto da competizione a sfrecciare in un ideale testa a testa con la rocca di Castell’Arquato ed il Tridente di Maserati ad assistere agli ultimi frangenti prima del traguardo: Son Costantini ha immaginato così la locandina della prossima Silver Flag conquistando la vittoria del concorso organizzato dal CPAE e vissuto tra tele e cavalletti insieme agli studenti del Liceo Artistico “Cassinari”, autentici protagonisti della giornata.

Tra futurismo, ricerca sperimentale e commistione di stili figurativi si è consumato un evento che, come testimoniano le parole del consigliere ASI Antonio Traversa, ha visto il club piacentino precursore ormai diciotto anni fa. «Il CPAE è stato il sodalizio che per primo ha avuto l’idea di avvicinare i giovani al mondo del motorismo con un’iniziativa di questo genere: altri hanno poi riproposto in forme diverse questo aspetto ma è stato questo club a proporre la formula».

Insieme ad Antonio Traversa la giuria che ha decretato il vincitore – valutando più di trenta potenziali locandine – si è composta di Luca Luca Manneschi (Presidente commissione nazionale Cultura ASI), Marco Horak (critico d’arte) e Lorenzo Boscarelli (Presidente AISA), Alex Sacchetti e Andrea Vetrucci (designer di auto): proprio Andrea Vetrucci, ex studente del Cassinari ed ora designer di interni per Lamborghini, ha testimoniato il valore del concorso rivolgendosi direttamente ai partecipanti. «È stato un onore passare dall’altra parte e giudicare le vostre opere: avete alzato il livello della manifestazione».

Seconda classificata Camila Roso che si è ispirata ai dipinti di Balla e Russolo proponendo una commistione interessante giunta a pari merito con Costantini la cui opera è stata preferita per la maggiore affinità ad un manifesto pubblicitario ed al tema della manifestazione. Terza piazza per Luka Angelov con un disegno più classico ma non meno interessante, a chiudere il quintetto dei finalisti lo splendido tridente di Samuele Ferrari e l’astrattismo di Lejla Alihodzich.

Dopo l’esposizione mattutina alla Galleria della Borsa la cerimonia di premiazione si è consumata in Piazza Cavalli dove le Maserati di Nicola Sculco hanno accompagnato le parole dell’assessore Mario Dadati e della dirigente scolastica del Liceo “Cassinari” Sabrina Mantini che si sono complimentati per il lavoro di ricerca e la qualità dei lavori presentati.

I PRIMI CINQUE CLASSIFICATI

  1. Son Costantini (5a indirizzo Figurativo)
  2. Camila Roso
  3. Luka Angelov
  4. Samuele Ferrari
  5. Lejla Alihodzich

SCOPRI IL CALENDARIO 2024